Come installare una palestra in casa a regola d'arte

Con l'arrivo del freddo, non crollano solo le temperature, ma anche la voglia di andare in palestra o di allenarsi all'aria aperta. Una palestra in casa è proprio quello che ci vuole. Bastano pochi attrezzi per allenarsi con la stessa efficacia della palestra. Per installare la barra di trazione e il sacco da boxe, per esempio, il fissaggio è fondamentale, dovendo sostenere un certo peso e determinati movimenti.
FIssaggi in palestra

Carichi dinamici per la palestra fai da te

Se nella palestra di casa vengono installati dei carichi particolarmente pesanti o dinamici, il classico tassello in plastica potrebbe non bastare. Un esempio? Il sacco da boxe. Attrezzi di questo tipo arrivano a pesare fino a 150 kg, a cui si aggiungono le sollecitazioni dei colpi più forti e le oscillazioni. La caduta di questi ‘pesi massimi’ può provocare incidenti, anche gravi. Lo stesso vale per la barra di trazione: se dovesse staccarsi dalla base di ancoraggio, le conseguenze potrebbero essere disastrose.
Di che cosa sono fatte le pareti o il soffitto? Qual è il peso dell'atleta, sommato a quello della barra, che il tassello deve sostenere senza strapparsi dal muro? Quanto pesa il sacco da boxe? Sono questi criteri, ma non solo, a stabilire il fissaggio adeguato. Nel complesso, è importante valutare il materiale da costruzione, il tassello e la vite, senza contare il carico da sostenere. Non è una buona idea fissare un sacco da boxe o una barra di trazione a un controsoffitto o a una parete in cartongesso affidandosi alla sorte, senza intervenire con ulteriori lavori di costruzione. La superficie di montaggio deve essere sufficientemente solida e stabile da non cedere sotto le sollecitazioni del peso.

FIssaggi in palestra

Fissaggi in calcestruzzo e muratura

Il sacco da boxe e la barra di trazione possono essere installati in tutta sicurezza grazie a un sistema di fissaggio chimico, come ad esempio la resina fischer T-BOND con i suoi accessori. Dopo aver eseguito il foro con il trapano, la resina viene estrusa al suo interno. In questa sede viene poi inserita la barra di fissaggio per il sacco da boxe o le staffe distanziali della barra di trazione. In presenza di muratura forata, l'utilizzo di una bussola retinata supplementare, fa sì che la malta si distribuisca in modo uniforme tra le cavità della muratura. In alternativa, sul calcestruzzo il sacco può essere fissato anche con tasselli in acciaio, come l'ancorante fischer FAZ II, che si fissa saldamente sulla parete forata dopo aver serrato il dado. Per il calcestruzzo cellulare si consiglia un ancorante specifico, come ad esempio il fischer FPX-I, le cui alette a espansione creano un foro a sottosquadro quando viene serrato con una chiave esagonale.



FIssaggi in palestra

Come fissare il sacco da boxe

Se il sacco da boxe, nel contraccolpo, colpisce oggetti o sbatte contro la parete, non è proprio il massimo. Ecco perché bisogna prendere attentamente le misure, prima di installarlo, per essere sicuri di avere abbastanza spazio. Per scegliere il supporto del sacco adeguato, è necessario tenere conto del peso del sacco. In genere, è sufficiente attenersi alle indicazioni della casa produttrice o alle istruzioni in dotazione. Il supporto da parete ideale per il sacco dovrebbe essere dotato di una lunga forca, che consente di appenderlo alla giusta distanza all'interno della stanza. Esistono dei modelli salvaspazio dotati di un braccio pieghevole, che dopo l'allenamento si chiudono in orizzontale o in verticale.

FIssaggi in palestra

La barra di trazione (pull-up bar)

Per eseguire gli esercizi senza toccare terra e con le gambe distese, la barra di trazione deve essere installata a un'altezza sufficiente, usando le staffe distanziatrici. L'attrezzo deve essere perfettamente orizzontale, in modo che i muscoli delle braccia e la zona delle spalle non siano sbilanciati. Gli appassionati di fai da te potrebbero aver bisogno di una livella.
 

Altri attrezzi

Una palestra non può dirsi completa senza qualche piccolo attrezzo, come ad esempio il bilanciere o le fasce elastiche. Se gli spazi lo consentono, si possono considerare anche attrezzi più grandi, come il cross-trainer o la fitness-bike. A casa, generalmente, è più semplice raggiungere i propri obiettivi sportivi rispetto alla palestra. Il vantaggio dell'allenamento casalingo consiste nella possibilità di inserire gli esercizi nella routine quotidiana, senza dover uscire per andare in palestra. Nel lungo termine, l'investimento iniziale in attrezzi potrebbe rivelarsi più conveniente delle spese mensili per la palestra.
Se poi gli attrezzi sono installati correttamente, gli appassionati di fitness possono scatenarsi fra le quattro mura di casa!

fe80::1462:2e2c:f52e:7ce6%8