caso studio

fischer fornisce l'ancoraggio FZP per 99 Hudson Street

Panoramica dell'intervento

Hudson Street 99
Con un’altezza di 270 metri, al suo completamento il grattacielo 99 Hudson Street svetterà su tutti gli altri edifici di Jersey City. Immagine: 99 Hudson
Hudson Street 99
Grazie ai fori a sottosquadro, gli elementi di fissaggio della facciata da 25.000 metri quadrati risultano invisibili. Immagine: fischer
Hudson Street 99
90.000 fissaggi a sottosquadro FZP II fischer assicurano le pesanti lastre in pietra naturale alla facciata. Immagine: fischer.
Iscriviti alla newsletter fischer

Newsletter fischer

Rimani aggiornato su tutte le novità
Iscriviti qui

Descrizione dell'intervento

Il fissaggioa sottosquadro fischer FZP per il 99 Hudson Street Due aziende della Germania meridionale impegnate insieme a Jersey City: 90.000 tasselli fischer FZP fissano le lastre in pietra naturale bavarese alla caratteristica facciata del 99 Hudson Street. Eretto nel 2016, al suo completamento il grattacielo raggiungerà un’altezza di 270 metri, svettando su tutti gli altri edifici del lato occidentale del fiume Hudson.

Il fissaggio è costantemente sottoposto agli estremi carichi del vento, in uno dei più alti edifici residenziali degli Stati Uniti. Enormi lastre in pietra naturale da sostenere, una nuova certificazione americana sui prodotti utilizzati e un processo di installazione molto complesso: questi severi requisiti hanno convinto il proprietario del progetto, China Overseas America, Inc. ad affidarsi a FZP II di fischer per il fissaggio di una facciata di 25.000 metri quadrati. I metodi di fissaggio tradizionali non sono stati in grado di soddisfare gli standard elevati posti da carichi così ingenti. Il fissaggio FZP II è stato scelto nella variante con diametro del foro 13 millimetri, lunghezza dell’ancorante di 30 millimetri, raccordo filettato con diametro di 8 e lunghezza libera del filetto di 13 millimetri. 90.000 fissaggi a sottosquadro fischer che fissano in sicurezza le pesanti lastre di pietra naturale al grattacielo 99 Hudson Street.

Gli ancoraggi sono fissati alla facciata in modo invisibile, con fori a sottosquadro praticati nelle lastre in pietra naturale del fornitore JMS. Un fissaggio dunque privo di espansione in combinazione con l’ancoraggio per pannello FZP II Zykon, che consente un ampio spazio di manovra a livello strutturale. I moduli dell’intera facciata sono stati successivamente assemblati agli ancoranti e alla pietra naturale dell’impresa Gamma di Miami, specializzata in realizzazioni di facciate, prima di essere consegnati al cantiere di Jersey City.

“Possiamo garantire al Cliente che saremo in grado di soddisfare gli standard elevati in termini di qualità e tempestività di realizzazione. Ciò sarà possibile grazie alla prefabbricazione in azienda e alla collaborazione con l’impresa specializzata in facciate e il produttore dei materiali lapidei. Il Cliente potrà rispettare le proprie tempistiche e il budget destinato alla costruzione”, spiega Christian Knoll, del Gruppo fischer.

99 Hudson Street ospiterà 781 unità abitative su 79 piani a partire dalla fine del 2018. La sua posizione vicino al fiume Hudson offre una vista diretta sul One World Trade Center di New York. Oltre a 137.000 metri quadrati di area residenziale, 99 Hudson Street offre anche 1.400 metri quadrati di spazi commerciali e un’area pubblica di 1.300 metri quadrati. Il progetto è stato firmato dallo studio di architettura Perkins Eastman.

Credits

Committente: China Overseas America, Inc. | Studio di Architettura: Perkins Eastman, New York | Lastre in pietra naturale: JMS Jura Marble Suppliers GmbH Eichstatt | Elementi della facciata: Impresa Gamma, Miami | Sistemi di fissaggio per gli elementi della facciata: Gruppo fischer, Waldachtal, Germania | Analisi strutturale: DeSimons Consulting Engineers, New York | Impresa di costruzione: Plaza Construction Corporation, New York | Periodo di costruzione: 2016 - 2018

fe80::2826:266:f52e:7ce5%5