caso studio

I fissaggi fischer nel Louvre Abu Dhabi

Un riferimento culturale saldamente ...ancorato!

caso studio

Arte e cultura di ogni paese, epoca e tipologia sotto un unico tetto: ecco l’obiettivo del Louvre Abu Dhabi sull’isola di Saadiyat. A questo scopo l’emirato ha eretto un capolavoro di architettura, con un carisma che travalica i confini continentali. I sistemi di fissaggio fischer sono stati utilizzati per le applicazioni MEP– Mechanical, Electrical and Plumbing – Impianti meccanici, elettrici e idraulici.

L’isola di Saadiyat sta dando vita a nuove risorse per Abu Dhabi. L’isola è composta da una superficie costruttiva e una riservata alla spiaggia, con un’estensione complessiva di circa 27 chilometri quadrati, ed è stata realizzata aggiungendo depositi di terra intorno a un nucleo sabbioso naturale nella zona delle mangrovie. L’area ospita edifici residenziali, complessi alberghieri, strutture commerciali e didattiche, oltre a sedi di eventi e attrazioni per residenti e turisti.

Il distretto culturale in via di espansione sta catalizzando l’attenzione del pubblico. Il piano prevede la realizzazione di diverse strutture architettoniche di notevole impatto, tra le quali il nuovo Museo Guggenheim di Frank O. Gehry, nonché altri edifici culturali disegnati da Norman Foster, Zaha Hadid e Tadao Ando. Il Louvre Abu Dhabi è già stato completato sotto la direzione dell’architetto francese Jean Nouvel. La struttura è composta da 55 cubi, che le danno l’aspetto di una città galleggiante, se osservata da lontano, grazie alle superfici d’acqua integrate. La cupola inondata di luce, con un diametro di 180 metri.

fe80::2c2c:371:f52e:7ce6%8