L’estate perfetta?

All’ombra di tende e di vele ben fissate!

Quando i locali all’aperto, i parchi e le piscine sono prese d’assalto e sovraffollati, i patii offrono un piacevole riparo. Gli spazi abitativi, nella stagione calda, si allargano a terrazze e balconi per godere di piacevoli momenti con la famiglia e gli amici, leggere un libro, gustare un caffè. Qualche volta però il calore, la luce o il riflesso sul pc portatile sono davvero troppo forti. Tende e vele ombreggianti proteggono dal calore e dalla luce accecante. Realizzate con materiali resistenti ai raggi UV e alle intemperie, tende e vele permettono di godere degli spazi anche nel caso di una pioggia improvvisa e inaspettata. Un altro vantaggio delle coperture ombreggianti è quello garantire la privacy da occhi curiosi e indiscreti. I modelli di tende e vele oggi disponibili, opportunamente scelte, sono molto gradevoli e si armonizzano bene con tutti gli ambienti. Importante che siano fissate correttamente per essere sicure.

Tenda, vela o tettoia fissa?

La domanda si pone ogni qualvolta si scelga di schermare dal sole. Ogni soluzione presenta vantaggi e svantaggi. La tenda è più adatta per balconi e patii di dimensioni contenute, poiché, le vele ombreggianti richiedono il fissaggio in almeno tre punti. D’altra parte le vele danno ombra anche in giardino e nelle terrazze sui tetti di più ampie, mentre le dimensioni della tenda sono necessariamente limitate dalla sua capacità portante. Sia le tende che le vele però, migliorano otticamente, la facciata di un edificio. Sono entrambe disponibili in un’ampia varietà di colori e si possono ben abbinare a ogni casa e appartamento. Le tende hanno il vantaggio di poter essere abbassate rapidamente a mano o con la semplice pressione di un pulsante. Le vele, invece, richiedono, di essere sistemate quando c’è il sole, il che può essere un po’ scomodo ma stare senza problemi esposte alla pioggia e sono in grado di resistere ai venti anche forti. Le tende, invece, vanno alzate in caso di vento forte perché rischiano di danneggiarsi. Sia tende che vele sono un’economica alternativa alle coperture di alta qualità in legno o vetro. Certo, queste ultime hanno, talvolta, un aspetto estetico migliore, resistono a venti estremi e proteggono la facciata della casa, ma costano anche molto di più.

fischer Thermax garantisce il fissaggio sicuro, senza ponti termici, della tenda da sole
Le coperture per terrazze possono essere fisse se in materiali resistenti alle intemperie 

Installazione sicura di una vela ombreggiante

Le vele ombreggianti coprono ampie superfici in giardino e in terrazza. Una buona installazione è importante per garantire che la copertura sia in grado di resistere al vento. La posizione in cui è installata la vela contribuisce alla sua sicurezza. Il posto ideale è quello che permette di coprire la zona desiderata e il più possibile riparato dal vento. E’ importante considerare che più grande è la vela e più ripido è l’angolo di inclinazione, più elevate saranno le forze esterne del vento. Uno degli angoli della vela deve essere posizionato più in basso degli altri, per permettere all’acqua piovana di defluire evitando pozzanghere e ristagni. L’angolo di inclinazione consigliato è di circa 30°. Ringhiere, pali e travetti costituiscono punti di fissaggio adeguati. La vela è fissata a questi con gli anelli in dotazione o con anelli posti agli angoli. Le piastre di ancoraggio, o angolari con occhielli, vengono usate per fissare la copertura all’edificio. I pali fissi con ganci a occhiello sono un altro potenziale punto di fissaggio e le varianti in acciaio offrono una presa particolarmente sicura. I pali devono essere installati con un angolo di 10 ° verso l’esterno rispetto alla direzione di trazione, a vantaggio della capacità portante.

Testare la posizione della vela prima di fissarla

I pali anziché nel cemento possono essere post-installati in fondazioni o in superfici cementate. Gli ancoranti meccanici e le viti in acciaio per calcestruzzo sono particolarmente adatti per questa applicazione. Accessori come moschettoni, cavi in acciaio e tenditori collegano l'occhiello sulla piastra o sul paletto di ancoraggio alla tela, consentendo di installarla. La tela viene stesa prima di essere appesa in modo che gli angoli tendano ai punti di fissaggio ai quali sarà fissata prima di essere tirata. Le tende, invece, sono installate con consolle fissate nel materiale da costruzione con tasselli a cui si fissa il meccanismo di supporto della tenda solare.

Fissaggi pesanti per un’installazione sicura

L’idoneità degli ancoraggi e delle viti per il fissaggio a parete, a trave o a travetto dipende dal supporto di ancoraggio e dai carichi a cui è sottoposto. Vele ombreggianti e tende richiedono l’impiego di tasselli per carichi pesanti. I tasselli in acciaio sono adatti per il calcestruzzo e i sistemi a iniezione per la muratura. Suggeriamo l’ancoraggio meccanico fischer FAZ II e la resina ad alte prestazioni fischer FIS V. L’impiego di un fissaggio per carichi distanziati è adatto se la facciata dell’edificio è dotata di isolamento termico: in questo caso il sistema di installazione collega il materiale isolante e si attacca al sistema di supporto della trave. Perfetto per questa applicazione è il fissaggio fischer Thermax in versione 12 o 16. Il tassello a rete fischer FIS H K colma la distanza tra la parete interna e la parete esterna di supporto nei sistemi di muratura a doppia parete.

Quando si utilizzano i fissaggi chimici va sempre fatta la pulizia del foro

Utilizzare materiali inossidabili

Tutti gli ancoraggi in acciaio o le barre dei sistemi a iniezione o dei sistemi per carichi distanziati vanno scelti nelle versione in acciaio inossidabile A4. Dopo l’installazione con fischer Thermax è importante una buona sigillatura con l’adesivo sigillante fischer KD Ultra 60 o fischer KD Flex 20. I tasselli leggeri in nylon non devono essere utilizzati per vele o tende, poiché potrebbero strapparsi con venti forti e ciò può causare gravi danni a persone o cose, considerato che le tende possono pesare dai 40 agli 80 chilogrammi. I severi requisiti tecnici della normativa UNI EN 13561 del 2015 sui requisiti prestazionali, compresa la sicurezza, di tende esterne e tendoni, garantiscono che gli elementi e i loro fissaggi siano in grado di sopportare elevati carichi di trazione e di vento. Per l’installazione si raccomanda sempre di affidarsi a persone esperte e quando serve, per ogni dubbio, chiedere il parere di un tecnico o ingegnere esperto di fischer.

FAZ II

Ancorante per calcestruzzo fessurato e applicazioni sismiche
Scopri di più

FIS V / FIS V-BOND

Resina a iniezione in vinilestere ibrido certificata per ancoraggi in calcestruzzo fessurato, riprese di getto e applicazioni sismiche (categoria di prestazione sismica C1 e C2) 
Scopri di più

Thermax 12/16

Il fissaggio termicamente isolato per installazione distanziata in sistemi compositi di isolamento termico esterno (ETICS) 
Scopri di più

KD FLEX 20

Il sigillante adesivo a basso modulo a base di polimeri ibridi per giunti altamente flessibili
Scopri di più
sc93-delivery-1