Ancoranti chimici

Ideali su superfici realizzate in molti materiali diversi, i tasselli o ancoranti chimici hanno rivoluzionato positivamente il settore

L’attività di fissaggio a muro è una componente essenziale dell’ingegneria strutturale, così come dell’edilizia, dell’arredamento e del semplice fai da te: che si tratti di una mensola, della struttura di un lampadario, del supporto di un televisore o della riloga di un tendaggio, l’affidabilità nel tempo e la capacità di resistere a sollecitazioni anche molto intense sono condizioni fondamentali per la sicurezza di chiunque entri in contatto con l’ambiente in cui quegli elementi sono stati montati. Per poter contare sul massimo grado di efficienza spesso affidarsi ai dispositivi tradizionali non è la scelta migliore. Rispetto al tassello ancorante meccanico, infatti, basato sul principio di attrito o di incastro, l’ancorante chimico si rivela con prestazioni significativamente superiori, specialmente su supporti deboli. Fischer ha dedicato a questo settore ampio spazio, sia in termini di ricerca che di pratiche realizzative, come ben testimonia l’ampia gamma di prodotti che ha predisposto per fornire all’installatore la soluzione ideale in ogni genere di contesto. Gli ancoranti chimici possono essere distinti in ancoranti chimici in fiala, linea RSB, o ancoranti chimici in cartuccia, FIS SB, e basano la loro azione fissante sull’interazione tra due diversi composti, ovvero la resina sintetica e l’induritore.

Leggi di più

fe80::283b:1a2:f52e:7ce5%9